MacBook e MacBook Pro usano la batteria durante sleep

Il mio nuovo MacBook 12″ consuma pochissimo, ma di notte può succedere che la batteria diminuisca del 10% e oltre… come è possibile?

A quanto pare, anche se si disabilita la funzione Power Nap e “Wake for Wi-Fi Network Access”, il Mac tenta comunque di rimanere collegato alla rete wifi anche durante lo sleep.

Il comando che può servire in questo caso è, da eseguire in Terminal:

sudo pmset -b tcpkeepalive 0​

Per tornare indietro:

sudo pmset -b tcpkeepalive 1

Guerra a com.apple.WebKit.WebContent

Questo sarà un articolo in evoluzione, dove tenere nota degli appunti per la battaglia contro il problema che com.apple.WebKit.WebContent su Mojave ogni tanto usa il 100% della CPU per motivi sconosciuti.

Safari dovrebbe essere il browser più efficiente per macOS, ed è vero finchè ogni tanto non parte la CPU a 100%. A quel punto, ogni guadagno fino a quel momento rispetto a Chrome o Firefox è vanificato…

Problema

com.apple.WebKit.WebContent usa il 100% della CPU

Osservazioni

ho abilitato il menu di Debug di Safari per mostrare i PID dei processi di ciascun tab, ma non è mai uno di quei processi quello riportato in Activity Monitor.

Suggerimenti

1.”Some web page content will do that to WebKit, even web page content that appears on its face to be simple and innocuous, lacking any obvious complexity. The resulting monopolization of a Mac’s CPU can cause the entire Mac to become less responsive or effectively unresponsive, increase its exhaust fan speeds, consume copious amounts of power, make it uncomfortably warm, or all of the above.
(https://discussions.apple.com/thread/8024135)

Provare a: chiudere un tab alla volta.

2. “It’s using up a ton of memory because of a processor-intensive website or websites that you’re on. Any website that has a lot of video/audio/Flash/Java/etc. will cause that. It’s basically exactly what it says — the content of the websites.”

Non uso Flash e nessuno dei siti aperti stava usando plugin.

 

3.(Idea) Ha a che fare con iCloud bookmarks sync?  Non riesco a trovare articoli a riguardo, quindi improbabile..?

 

4. Alcuni articoli parlano di resettare la PRAM, ma è relativo specialmente a uso di ram e riproduzione di video. Nel mio caso, Safari era idle e a un certo punto è partita la CPU a 100%…. (https://discussions.apple.com/thread/8021512)

 

5. Colpa di una tab della email che richiede autorizzazione per via del cookie di autenticazione scaduto? Provare a chiudere il tab in questione la prossima volta che succede.

6. Ho provato a chiudere il processo da Activity Monitor: Safari non si è chiuso, quindi non è un processo legato ai tab di Safari (??). (macOS 10.14.2)

Liberare spazio TimeMachine in HighSierra

Non so come la pensiate voi, ma HighSierra ha una misurazione dello spazio libero abbastanza “altalenante”, diciamo. Roba che passa da 40GB a 60GB liberi ( e viceversa) nel giro di un attimo.

Uno dei motivi sembra possano essere i local snapshot di TimeMachine. A quanto pare il vecchio comando “tmutil disablelocal” non funziona più, quindi ora possiamo usare:

tmutil thinLocalSnapshots / 10000000000 4

I parametri sono:

/ = mount point

10000000000 = 1 GB

4 = urgency (opzionale)

 

Per vedere quali sono i local snapshot, possiamo usare:

tmutil listlocalsnapshots

Come installare macOS Sierra su Mac non supportati

Ho appena installato macOS Sierra su un MacBook Pro 5,3 (Mid-2009) seguendo questa guida:

http://www.idownloadblog.com/2017/02/23/install-sierra-unsupported-hardware/

Leggete bene le istruzioni e le note (specialmente a riguardo del supporto delle schede di rete Wi-Fi) su questo sito: http://dosdude1.com/sierrapatch.html e procedete a vostro rischio visto che non è una procedura supportata.

Per ora sembra che tutto funzioni e sto installando gli aggiornamenti 🙂

Update: per ora l’unica seria limitazione a cui sono andato incontro è che non sono riuscito ad installare uno dei Security Update. Evidenemente, l’installer effettua un controllo sul tipo di hardware o versione del kernel prima dell’installazione. Non è una cosa da poco, quindi considerate seriamente se volete rischiare la sicurezza del vostro Mac con il “sierrapatch” tool.