Dove si trovano gli sfondi di OS X?

Semplice! 🙂

Nella cartella /Library/Desktop Pictures/ nel vostro Macintosh HD!

Annunci

MacFUSE per Snow Leopard a 64-bit

 

 

 

MacFuse è un software che permette ad un programma di implementare un filesystem in User-space. Viene utilizzato da svariati prodotti tra i quali il più famoso per noi mac-users è sicuramente NTFS-3G per Mac, che permette di montare i dischi formattati in NTFS in read+write. (Recentemente reso disponibile a pagamento e con performance migliorate sotto il nome di Tuxera, ma ancora disponibile anche in versione free).

Peccato che, se si installa Snow Leopard e lo si avvia con il kernel a 64-bit, MacFuse smette di funzionare. Siccome NTFS-3G pare che sia già pronto al supporto a 64bit*, il componente rimasto indietro è proprio quello fornito da Google. Essendo open source, qualcuno si è dato da fare e lo ha ricompilato in modo da poter funzionare anche con il kernel a 64-bit.

Un link dove scaricare MacFuse 2.1.7 (beta non ufficiale!) è questo: link. (Articolo originale)

Esiste anche un PrefPane a 64 bit (anch’esso non ufficiale) al seguente collegamento: link. (Articolo completo)

In questo momento l’ho installato su Snow Leopard utilizzando il kernel a 32bit e non evidenzio problemi (da circa una settimana). Ho intenzione di tenerlo in test ancora un po’ e poi, quando mi toccherà riavviare OS X, lo farò con il kernel a 64-bit e vediamo cosa succede 🙂

* Cito dal blog:

” – The 64-bit kernel can’t be used with NTFS-3G because MacFUSE currenly does not support it. As soon as MacFUSE gets updated, you only need to install that update to make NTFS-3G work with the 64-bit kernel. “

ATTENZIONE: MacFuse 2.1.7 ricompilato è un prodotto NON UFFICIALE, NON SUPPORTATO e quindi l’installazione è a vostro (nostro) rischio e pericolo.

Ulteriore link utile, riguardante l’uninstall di NTFS-3G: http://www.tuxera.com/forum/viewtopic.php?f=4&t=1271&sid=fb2b2ace741cb186897fbb23677bf1b0

 

 

 

 

 

 

 

 

Collaboratore di XcodeItalia.org

È con piacere che vi annuncio che troverete notizie scritte da me anche su http://www.xcodeitalia.org , una la più attiva community italiana dedicata agli sviluppatori per Mac OS X e iPhone OS! I ragazzi di XcodeItalia hanno infatti accolto la mia candidatura e mi sto riscaldando con un paio di news, con il proposito in futuro di postare anche guide e tutorial.

Lo spazio per le mie opinioni, lodi e lamentele verso Mac OS X e prodotti ad esso collegati sarà comunque sempre questo blog 😉

Oh my God! Preview può scannerizzare documenti (anche da scanner in rete)!

…e tutto questo senza muovere un dito di installazione!

Ho una HP OfficeJet 6300 (Multifunzione) con scanner, stampante e fax.

Da Preview (Anteprima), se selezionate File (Archivio) -> “Import from Scanner” potete mettere il segno di spunta a “Interfacce di rete”  e vi individuerà anche lo scanner della multifunzione, il tutto senza dover nemmeno toccare un driver (del resto li ho installati assieme a Snow Leopard).

Fantastico! Sono rimasto senza parole!

Catturare screenshot delle finestre iPhone

Ok, sono arrivato ultimo tra gli ultimi per questa feature e lo ammetto… però lo posto nella speranza che qualcuno sia più ultimo di me e non lo sapesse ancora 😉

Se volete catturare uno screenshot di un’applicazione iPhone (inclusi i giochi in OpenGL) è sufficiente premere per un istante il tasto in alto a destra dell’iPhone mentre tenete premuto il tasto Home in basso. Lo schermo diventerà bianco per un istante (come fosse un flash) e l’immagine catturata finirà nel vostro Camera Roll (rullino) del telefono, nelle Foto.

How to Take Screen Shot on iPhone Without Screenshot App | eHow.com.

Due parole su VirtualBox 3.0.10

Qualche giorno fa è stato rilasciato l’update di VirtualBox, giunto alla versione 3.0.10. Come ben sapete, ho un debole per questo software di virtualizzazione in Mac OS X e lo sto usando ormai da un paio di mesi stabilmente.

Devo dire che con Windows XP se la cava egregiamente, zero slowdown, buone prestazioni. Thumbs up, insomma. Ma c’è da dire che Windows XP non è più (da tempo, direi) il punto di riferimento per le prestazioni della virtualizzazione, visto che girava bene già sul mio glorioso MacBook CoreDuo 2.0 Ghz con 2GB di ram.

Sull’attuale MacBook Pro 2.66Ghz con 4GB di ram era lecito aspettarsi di poter ottenere prestazioni dignitose anche su Windows 7 64-bit , ma così non è (inizialmente) stato per me. Anche cambiando hard disk e passando a un disco da 7200RPM (quello di default del MacBook Pro è a 5400RPM) le prestazioni in lettura/scrittura erano rimaste pessime, con frequenti crash della VM. (Per la cronaca, le impostazioni sono: 2CPU virtuali, 2GB di ram allocata, virtual disk da 120GB, 64Mb video ram).

Vi lascio quindi a un paio di setting che mi hanno reso migliore la vita:

  • Disabilitare “Nested Paging”
  • Abilitare “VT-X”
  • Connettere il disco virtuale a un’interfaccia SATA su ICH7 invece che su interfaccia IDE
  • Disabilitare il supporto al 3D (per evitare crash e freeze della VM)

Ci sono tuttavia un paio di feature che su Windows 7 a 64-bit proprio non mi riesce di abilitare:

  • Aero non è attivabile, non importa quanto ci provi: i driver non sono supportati. Alcuni dicono che il supporto ad Aero arriverà in 3.1.0 di VirtualBox. La cosa in sè non è un problema, tuttavia alcuni programmi (vedi Silverlight o Expression Encoder) utilizzano l’accelerazione hardware per alcune feature, e mi auguro di averla in futuro…
  • Non riesco a far funzionare la scheda audio, sia utilizzando Sound Blaster che ICH AC97 come periferica virtuale. (Non che la cosa mi addolori visto che uso la VM solo per ).

Mac OS X v10.6.2 – Aggiornamento combinato

È stato rilasciato Mac OS X v10.6.2 – Aggiornamento combinato.

Sono quasi 480Mb di aggiornamento (ma non crediate che l’update per il 10.6.1 sia molto meno… quello è comunque 470Mb circa) e non ci credo che le uniche modifiche apportate sono quelle contenute nel già nutrito elenco che trovate a questo indirizzo: http://support.apple.com/kb/HT3874?viewlocale=it_IT

Più importanti sono invece gli aggiornamenti alla sicurezza contenuti nel Security Update 2009-006: http://support.apple.com/kb/HT1222?viewlocale=it_IT che si scarica qui: Aggiornamento di protezione 2009-006 (Client)

Ma in fondo che importa? Di corsa tutti ad aggiornare! … o forse meglio aspettare i soliti 2/3 giorni per vedere che non ci siano danni irreparabili dovuti all’early adoption? 😉

P.S. chissà se hanno fixato anche il bug che avevo segnalato io…

UPDATE: Nell’update Combo da me segnalato qui sopra, è già contenuto il Security Update, quindi una volta scaricati quei 470 MB sarete a posto!