Virtual machine che consuma la CPU in Idle?

Ieri mi e’ capitato di accorgermi che la mia virtual machine (Windows 7 x64 che gira dentro il solito VirtualBox), in idle, consumava piu’ CPU che durante il normale utilizzo!

Credevo fosse un problema di driver della VM, invece era colpa di mscorsvw.exe. Questo servizio e’ schedulato per girare nei momenti, appunto, di idle del sistema, e il suo scopo e’ quello di compilare in background le librerie del framework .NET di Microsoft.

Quindi se avete installato qualche .NET framework, Visual Studio oppure SQL Server (sia Standard che Express) puo’ darsi che stia “lavorando per voi”.

Il file che gescisce questi processi si chiama

NGEN.exe. Si trova in C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v2.0.50727 (ma in Windows 7 e’ solo un alias per quello che si trova anche sotto la directory \V4.xxxxxx ).Andate quindi in quella directory (con un prompt dei comandi che abbia privilegi di amministratore) e digitate

NGEN executequeueditems

Sappiate che ci mettera’ un po’ di tempo, a seconda di quanti CLR deve ancora compilare.

Per vedere lo stato dei lavori digitate:

NGEN queue status

E infine per vedere il log,

NGEN display

Annunci

Altra release di VirtualBox! 3.1.4

Niente da segnalare nonostante il changelog chilometrico…

  • VMM: SMP stability fixes
  • VMM: fixed guru meditation in certain rare cases (bug #5968)
  • VMM: activate NXE for PAE enabled guests (VT-x and AMD-V on 32 bits hosts only; bug #3578)
  • VMM: added workaround for broken BIOSes that make VirtualBox think AMD-V is in use (for details see bug #5639)
  • VMM: fixed rare host reboot when restoring a saved state (bug #3945)
  • VMM: fixed incompatibility with 2.6.32 Linux kernels (software virtualization only; bug #6100)
  • VMM: turn on nested paging by default for new VMs (if available; VT-x and AMD-V only)
  • VMM: turn on VPID by default for new VMs (if available; VT-x only)
  • VMM: perform strict CPUID compatibility checks when teleporting; to get the old behavior set “VBoxInternal/CPUM/StrictCpuIdChecks” to 0
  • VMM: fixed VM crash with certain 16 bits Windows applications (software virtualization only; bug #5399)
  • Snapshots: fixed a 3.1 regression that broke deletion of snapshots when a machine had immutable or writethrough storage attached (bug #5727)
  • Saved state: fixed VERR_SSM_LOADED_TOO_MUCH error when loading DisplayScreenshot(bug #6162)
  • VBoxManage: add restorecurrent operation to snapshots command
  • VBoxManage: fixed broken snapshot lookup by name (bug #6070
  • GUI: fixed the broken “Reload” button that reloads the machine XML when a machine is inaccessible
  • GUI: fixed guest fullscreen mode after reboot (bug #5372)
  • GUI: handle Ctrl+Break properly on X11 hosts (bug #6122)
  • GUI: fixed status LEDs for storage devices
  • GUI: workaround for disabling the seamless mode on KDE hosts (KWin bug)
  • 3D support: fixed SELinux warning saying VBoxOGL.so requires text relocation (bug #5690)
  • 3D support: fixed Corrupted surface rendering (bug #5695)
  • 3D support: free textures on guest application termination (bug #5206)
  • 3D support: fixed ubigraph_server crashes (#4674)
  • 3D support: fixes for 64-bit Solaris guests
  • Seamless: disable seamless mode when guest changes screen resolution (bug #5655)
  • NAT: fixed high CPU load under certain circumstances (Windows hosts only; bug #5787)
  • NAT: fixed handling of the broadcast flag in DHCP requests
  • NAT: fixed rare crash due to an assertion in the ICMP code (bug #3217)
  • Virtio-net: don’t crash when ports accessed beyond the valid range (bug #5923)
  • LsiLogic: fix for Windows 7 guests
  • ATA: fix for guru meditation when installing Solaris 8 guests (bug #5972)
  • VHD: fixed an incompatibility with Virtual PC (bug #5990)
  • VHD: update the footer backup after setting a new UUID (bug #5004)
  • Host DVD: really fixed loading “passthrough” setting from config file (bug #5681)
  • Shared folders: fixed resolving of symlink target on Linux (3.1.2 regression)
  • VRDP: fixed VERR_NET_ADDRESS_IN_USE error when restarting a VM (3.1 regression; bug #5902)
  • VRDP: fixed crash on Mac OS X when 3D is enabled (3.1 regression)
  • PulseAudio: fixed recording (bug #4302)
  • USB: fixed a shutdown blue screen (Windows hosts only; bug #5885)
  • BIOS: fixed attribute during text scroll (bug #3407)
  • OVF: fix strange error messages on disk import errors
  • OVF: do not require write access the the .ovf file during import (3.1 regression; bug #5762)
  • iSCSI: fix taking snapshots of a running VM (#5849)
  • Solaris hosts: several USB fixes (including support for Apple iPod; bug #5873)
  • Solaris installer: fixed USB module removal and Solaris 10 “id” binary incompatibility
  • Guest Additions: fixed wrong guest time adjustment if the guest clock is ahead (3.1 regression; non-Windows guests only)
  • Linux Additions: fixed shared folders for Linux 2.6.32 guests (bug #5891)
  • Linux Additions: make the mouse driver work on Debian 5.0.3 guests again (3.1.2 regression, bug #5832)
  • Windows Additions: fixed malfunctioning !VBoxService that broke time-sync (bug #5872)
  • Windows Additions: fixed uninstallation issues on 64-bit guests
  • Windows Additions: fixed some sysprep execution issues
  • X.Org Additions: never reject the saved video mode as invalid (bug #5731)
  • XFree86 Additions: accept video mode hints for the initial mode again

http://www.virtualbox.org

64bit o non 64bit? Questo è il dilemma

Nei giorni scorsi mi sono imbattuto nel problema di usare in modo abbastanza intensivo una VM con Windows 7 su Snow Leopard 10.6.2 in VirtualBox 3.1.2.

Come ben sapete, da qualche tempo sono passato al kernel a 64bit, tuttavia in VirtualBox non ho notato alcun miglioramento, anzi, semmai il problema stava nella memoria utilizzata, che non bastava mai! Ora ho trovato un bilanciamento, con 1,5GB di Ram assegnati alla VM in modo che lo swapping fosse limitato…

Ma la curiosità è che riavviando a 32bit mi è parso che la quantità di memoria utilizzata dal sistema si sia ridotta… e un documento su Devloper.Apple.Com mi ha insospettito…

The memory usage of a 64-bit application may be significantly larger than for a 32-bit version of the same application. The difference in usage varies from application to application depending on what percentage of data structures contain data members that are larger in a 64-bit process. For this reason, on a computer with a small amount of memory, you may not want to run the 64-bit version of your application even if the computer can support it.

Sono in cerca di altri pareri…

iPhone Test Drive: Honda Civic

La scorsa settimana ho avuto tempo di fare un salto in una concessionaria Honda dove ho potuto testare l’iPhone su una Honda Civic 5p in allestimento Elegance.

Ero già salito in precedenza su una Civic come passeggero, ma devo ammettere che salirci come guidatore mi ha dato proprio delle piacevoli sensazioni: quella macchina mi piace! 🙂

Ma veniamo a noi: oltre alla plancia futuribile e futuristica (e solida e curata), la Civic dispone nelle sue versioni di fascia più alta di una porta USB nel bracciolo centrale (uff, scomodo…) che però ha in dotazione una breve prolunga che permette, unitamente al cavo in dotazione all’iPhone, di fare arrivare il telefono nel punto giusto per essere attaccato al vetro tramite un supporto a ventosa. Peccato solo che il cavo sarà “sospeso” tra i sedili,mentre sarebbe stato più comodo (anche se antiestetico) avere la porta USB in basso alla console centrale, come sulla Mègane.

La somma sorpresa è stata che, nel momento in cui ho collegato l’iPhone… ha funzionato fin dal primo istante!!!! La Civic è iPhone-ready per quanto riguarda la connessione multimediale!

Quindi:

  • L’iPhone si ricarica dall’automobile
  • La Civic riconosce correttamente le playlist
  • Le canzoni (formato AAC e MP3) vengono eseguite senza problemi (anche acquistate su iTunes Store)
  • La navigazione tra le playlist e le canzoni si svolge senza rallentamenti

Sul fronte Bluetooth, invece, brutte notizie: la versione che ho potuto provare non disponeva del vivavoce Bluetooth, opzione che, oltretutto, è disponibile solo negli allestimenti Exclusive e superiori (abbinati quindi solo al motore 1.8 benzina o 2.2 gasolio). Allo stesso modo, mentre la connessione AUX-in è disponibile su tutti gli allestimenti, l’ingresso USB è prerogativa degli allestimenti Elegance/Mood e superiori.

Visto che, oltretutto, non è possibile avere accessori su richiesta installati sulla Civic, sono molto indeciso sul voto, diciamo che distinguendo le due “materie” dell’esame l’esito sarà:

  • iPhone multimedia: PROMOSSA
  • iPhone Bluetooth: RIMANDATA