Mac OS X 10.6.3 finalmente tra noi (e VirtualBox 3.1.6)

Beh, immagino che se non ve ne siete ancora accorti da soli, l’avrete sicuramente letto su qualche sito di notizie Apple: Mac OS X 10.6.3 è stato rilasciato sia nella versione Aggiornamento che in Aggiornamento Combinato (la mia preferita, per evitare rogne).

In realtà ne avevo già parlato, ma in altra sede. Anzi, vi ricordo che per quanto riguarda le notizie “dure&pure” scritte da me, le trovate su XcodeItalia 🙂

In tema di aggiornamenti, non scordatevi di aggiornare la vostra versione di VirtualBox per OS X alla 3.1.6, anche se in seguito al MacUpdate Promo ho migrato la mia VM con Windows 7 x64 su Parallels. Ne parlerò in futuro.

Altra release di VirtualBox! 3.1.4

Niente da segnalare nonostante il changelog chilometrico…

  • VMM: SMP stability fixes
  • VMM: fixed guru meditation in certain rare cases (bug #5968)
  • VMM: activate NXE for PAE enabled guests (VT-x and AMD-V on 32 bits hosts only; bug #3578)
  • VMM: added workaround for broken BIOSes that make VirtualBox think AMD-V is in use (for details see bug #5639)
  • VMM: fixed rare host reboot when restoring a saved state (bug #3945)
  • VMM: fixed incompatibility with 2.6.32 Linux kernels (software virtualization only; bug #6100)
  • VMM: turn on nested paging by default for new VMs (if available; VT-x and AMD-V only)
  • VMM: turn on VPID by default for new VMs (if available; VT-x only)
  • VMM: perform strict CPUID compatibility checks when teleporting; to get the old behavior set “VBoxInternal/CPUM/StrictCpuIdChecks” to 0
  • VMM: fixed VM crash with certain 16 bits Windows applications (software virtualization only; bug #5399)
  • Snapshots: fixed a 3.1 regression that broke deletion of snapshots when a machine had immutable or writethrough storage attached (bug #5727)
  • Saved state: fixed VERR_SSM_LOADED_TOO_MUCH error when loading DisplayScreenshot(bug #6162)
  • VBoxManage: add restorecurrent operation to snapshots command
  • VBoxManage: fixed broken snapshot lookup by name (bug #6070
  • GUI: fixed the broken “Reload” button that reloads the machine XML when a machine is inaccessible
  • GUI: fixed guest fullscreen mode after reboot (bug #5372)
  • GUI: handle Ctrl+Break properly on X11 hosts (bug #6122)
  • GUI: fixed status LEDs for storage devices
  • GUI: workaround for disabling the seamless mode on KDE hosts (KWin bug)
  • 3D support: fixed SELinux warning saying VBoxOGL.so requires text relocation (bug #5690)
  • 3D support: fixed Corrupted surface rendering (bug #5695)
  • 3D support: free textures on guest application termination (bug #5206)
  • 3D support: fixed ubigraph_server crashes (#4674)
  • 3D support: fixes for 64-bit Solaris guests
  • Seamless: disable seamless mode when guest changes screen resolution (bug #5655)
  • NAT: fixed high CPU load under certain circumstances (Windows hosts only; bug #5787)
  • NAT: fixed handling of the broadcast flag in DHCP requests
  • NAT: fixed rare crash due to an assertion in the ICMP code (bug #3217)
  • Virtio-net: don’t crash when ports accessed beyond the valid range (bug #5923)
  • LsiLogic: fix for Windows 7 guests
  • ATA: fix for guru meditation when installing Solaris 8 guests (bug #5972)
  • VHD: fixed an incompatibility with Virtual PC (bug #5990)
  • VHD: update the footer backup after setting a new UUID (bug #5004)
  • Host DVD: really fixed loading “passthrough” setting from config file (bug #5681)
  • Shared folders: fixed resolving of symlink target on Linux (3.1.2 regression)
  • VRDP: fixed VERR_NET_ADDRESS_IN_USE error when restarting a VM (3.1 regression; bug #5902)
  • VRDP: fixed crash on Mac OS X when 3D is enabled (3.1 regression)
  • PulseAudio: fixed recording (bug #4302)
  • USB: fixed a shutdown blue screen (Windows hosts only; bug #5885)
  • BIOS: fixed attribute during text scroll (bug #3407)
  • OVF: fix strange error messages on disk import errors
  • OVF: do not require write access the the .ovf file during import (3.1 regression; bug #5762)
  • iSCSI: fix taking snapshots of a running VM (#5849)
  • Solaris hosts: several USB fixes (including support for Apple iPod; bug #5873)
  • Solaris installer: fixed USB module removal and Solaris 10 “id” binary incompatibility
  • Guest Additions: fixed wrong guest time adjustment if the guest clock is ahead (3.1 regression; non-Windows guests only)
  • Linux Additions: fixed shared folders for Linux 2.6.32 guests (bug #5891)
  • Linux Additions: make the mouse driver work on Debian 5.0.3 guests again (3.1.2 regression, bug #5832)
  • Windows Additions: fixed malfunctioning !VBoxService that broke time-sync (bug #5872)
  • Windows Additions: fixed uninstallation issues on 64-bit guests
  • Windows Additions: fixed some sysprep execution issues
  • X.Org Additions: never reject the saved video mode as invalid (bug #5731)
  • XFree86 Additions: accept video mode hints for the initial mode again

http://www.virtualbox.org

Collaboratore di XcodeItalia.org

È con piacere che vi annuncio che troverete notizie scritte da me anche su http://www.xcodeitalia.org , una la più attiva community italiana dedicata agli sviluppatori per Mac OS X e iPhone OS! I ragazzi di XcodeItalia hanno infatti accolto la mia candidatura e mi sto riscaldando con un paio di news, con il proposito in futuro di postare anche guide e tutorial.

Lo spazio per le mie opinioni, lodi e lamentele verso Mac OS X e prodotti ad esso collegati sarà comunque sempre questo blog 😉

Performance Update 1.0, ovvero come prendere per il culo la gente

Sono incazzato.

Il 14 Ottobre (2 giorni fa, ci ho messo un po’ ad accorgermene, evidentemente non aggiorno il Mac quotidianamente) Apple ha rilasciato un aggiornamento da 108Kb chiamato “Performance Update 1.0”.

Se andate alla pagina del Supporto di Apple dedicata a questo update (o leggete le note di installazione), ecco di cosa si parla:

This update addresses intermittent hard drive related pauses reported by a small number of customers

Cioè… capite? Io ho reinstallato 2 volte OS X 10.6 Snow Leopard per cercare di risolvere questo problema. Mi sono scervellato su “Activity Monitor” (Monitoraggio Attività) per capire di cosa si trattasse. Ho rastrellato i forum di discussione di Apple. Ho cercato di effettuare pulizie della cache a intervalli regolari (peccato che Onyx su 10.6 sia ancora in beta ad oggi 16 ottobre…) e loro vengono fuori con un update del cazzo da 108 Kb che magicamente risolve il problema.

Un’inezia evidentemente, e con pochissimi utenti coinvolti visto che la lista dei prodotti coinvolti è brevissima. Eccola:

Products Affected

MacBook Air (Mid 2009), MacBook Pro (17-inch, Mid 2009), MacBook Pro (13-inch, Mid 2009), MacBook Pro (15-inch, Mid 2009), MacBook Pro (15-inch, 2.53GHz, Mid 2009), iMac (20-inch, Mid 2009), MacBook Pro (17-inch, Early 2009), MacBook (13-inch, Early 2009), MacBook (13-inch, Mid 2009), MacBook (13-inch, Aluminum, Late 2008), MacBook Air (Late 2008), MacBook Pro (15-inch, Late 2008), iMac (24-inch, Early 2009), iMac (20-inch, Early 2009), Mac mini (Early 2009)

Praticamente tutti i Mac rilasciati  da fine 2008.

UN ANNO INTERO DI PRODOTTI.


Ma sicuramente gli utenti coinvolti sono pochissimi. Giusto io e qualche altro sfigato. Ma andate a cagare.


P.s. Giusto per meditare un po’. L’update viene rilasciato per i Mac che montano Leopard o Snow Leopard. Quindi i casi sono due: o si tratta di un problema legato all’hardware (firmware, etc), oppure di qualche problema che si è trascinato dal 10.5 al 10.6 (che però non si manifestava sui Mac più anziani visto che il mio MacBook del 2006 va benone sia con 10.4 che 10.5 che 10.6).  [UPDATE] Avendo effettuato l’upgrade, sembrerebbe un upgrade a livello di driver visto che il sistema non effettua alcun genere di update al riavvio del Mac.

Snow Leopard aumenterà il vostro spazio su disco :)

Oltre alle tecnologie utilizzate da Snow Leopard per ridurre al minimo lo spazio occupato dai driver delle stampanti (nelle precedenti versioni, se decidevate di installarli tutti, questi potevano occupare svariati GB), cambia il modo di misurare i GB di spazio dei vostri dischi. In particolare, invece che in base 2 (come comunemente calcolato) lo spazio su disco viene ora mostrato in base 10, come specificato da questo documento:

http://support.apple.com/kb/TS2419

Cosa significa? Che se un disco riporta come capienza 320GB (da specifiche del produttore), questo riporterà effettivamente 320GB anche in Mac OS X Snow Leopard e no, come nelle precedenti versioni, “qualcosa meno” di 320GB (a causa del conteggio dello spazio in base 2).

Insomma, tutti i nostri dischi mostreranno maggiore capienza con Snow Leopard installato, anche se in realtà sarà la medesima di prima 🙂