Comprimere disco dinamico VirtualBox

Solo alcuni appunti per come comprimere (shrinking) un disco dinamico di una VM VirtualBox:

 

Fonte: https://www.howtogeek.com/312883/how-to-shrink-a-virtualbox-virtual-machine-and-free-up-disk-space/

Tool utile per Windows: SDelete

Comando da eseguire nella VM Windows:

sdelete.exe c: -z

Poi nella VM host:

VBoxManage modifymedium disk "C:\path\to\disk.vdi" --compact

Annunci

The Perfect VirtualBox Setup

Setup perfetto per VirtualBox (almeno, ad oggi) con macOS Mojave Host e Windows 10 x64 Guest:

  • 1 CPU (sembra controintuitivo ma viene gestita meglio dall’host)
  • 4 GB ram (dipende dal vostro sistema)
  • “Use Host I/O cache” disabilitato nelle impostazioni (c’è chi sostiene che migliori le performance, ma a me causava solo problemi)
  • Pagefile in Windows disabilitato (così riduce le letture/scritture su disco)
  • Installate una versione recente di Intel HAXM sulla macchina host

Occhio: VirtualBox 6.0.10 ha un bug con shared folders. 

 

 

 

Mac OS X 10.6.3 finalmente tra noi (e VirtualBox 3.1.6)

Beh, immagino che se non ve ne siete ancora accorti da soli, l’avrete sicuramente letto su qualche sito di notizie Apple: Mac OS X 10.6.3 è stato rilasciato sia nella versione Aggiornamento che in Aggiornamento Combinato (la mia preferita, per evitare rogne).

In realtà ne avevo già parlato, ma in altra sede. Anzi, vi ricordo che per quanto riguarda le notizie “dure&pure” scritte da me, le trovate su XcodeItalia 🙂

In tema di aggiornamenti, non scordatevi di aggiornare la vostra versione di VirtualBox per OS X alla 3.1.6, anche se in seguito al MacUpdate Promo ho migrato la mia VM con Windows 7 x64 su Parallels. Ne parlerò in futuro.

Virtual machine che consuma la CPU in Idle?

Ieri mi e’ capitato di accorgermi che la mia virtual machine (Windows 7 x64 che gira dentro il solito VirtualBox), in idle, consumava piu’ CPU che durante il normale utilizzo!

Credevo fosse un problema di driver della VM, invece era colpa di mscorsvw.exe. Questo servizio e’ schedulato per girare nei momenti, appunto, di idle del sistema, e il suo scopo e’ quello di compilare in background le librerie del framework .NET di Microsoft.

Quindi se avete installato qualche .NET framework, Visual Studio oppure SQL Server (sia Standard che Express) puo’ darsi che stia “lavorando per voi”.

Il file che gescisce questi processi si chiama

NGEN.exe. Si trova in C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v2.0.50727 (ma in Windows 7 e’ solo un alias per quello che si trova anche sotto la directory \V4.xxxxxx ).Andate quindi in quella directory (con un prompt dei comandi che abbia privilegi di amministratore) e digitate

NGEN executequeueditems

Sappiate che ci mettera’ un po’ di tempo, a seconda di quanti CLR deve ancora compilare.

Per vedere lo stato dei lavori digitate:

NGEN queue status

E infine per vedere il log,

NGEN display